Iscriviti alla newslettere delle manuattenzioni

Il lavoro

"Qualunque cosa sogni d’intraprendere, cominciala. L’audacia ha del genio, del potere, della magia." (Goethe)

IL PERCORSO VERSO IL LAVORO

Cosa puoi offrire al mondo del lavoro, quali bisogni puoi soddisfare, quali problemi risolvere? Si parte da lì’, per tutti. Vale per chi deve rientrare nel mondo del lavoro dopo un periodo di detenzione o di messa alla prova e vale anche per le aziende che si devono organizzare al meglio – con le persone giuste – per svolgere il proprio compito nel migiliore dei modi, in contesti sempre più esigenti e competitivi.

Il percorso di inserimento lavorativo gestito dai Servizi al Lavoro di CNOSFAP parte da quella domande (in un laboratorio Business Model You di Culturadalbasso), e prosegue verso un futuro lavorativo da ricominciare iniziando da un curriculum vitae, un colloquio informale e poi un colloquio di selezione fino al tirocinio presso un’azienda. Il reinserimento lavorativo e sociale operato da Manuattenzioni e dalla comunità locale in rete, con collaborazione di organizzazioni profit e non profit del territorio, riguarda tutti i settori – non solo quello edilizio, per valorizzare al massimo le persone. I Servizi al Lavoro di CNOSFAP nel 2016 hanno reinserire nel mondo del lavoro 72 persone formate nei propri corsi. In Manuattenzioni ha attivato 11 tirocini per i detenuti in uscita e ex detenuti partecipanti.

UN PROGETTO SOSTENIBILE PER I COMUNI E LE SCUOLE

Dopo l’esperienza pilota della palestra di via Verdi altre scuole potranno avvalersi dell’idea recuperando i propri immobili in modo sostenibile, in bioedilizia, attraverso il progetto Manuattenzione. Così si offrpono possibilità formative e lavorative ai detenuti a fine pena.  Sarà un “rammendo” di  scuole e periferie. Un rammendo sociale, come lo definisce Renzo Piano, se intendiamo il carcere come una periferia esistenziale dove gli uomini, in uscita, se non incontreranno opportunità di reinserimento sociale e lavorativo resteranno isolati e inattivi. Per questo Manuattenzioni è incontro, aggregazione e disseminazione di possibilità.

“La città che funziona è quella in cui si dorme, si lavora, ci si diverte e sopratutto si va a scuola. Dico soprattuto perchè mentre si può decidere di non visitare un museo, sui banchi di scuola ci devono passare tutti. Occuparsi di edifici scolastici è un rammendo che, ancora prima che edilizio, è sociale. Se dobbiamo costruire nuove scuola, meglio farle in periferia. Questa è la scommessa dei prossimi decenni: trasformare le periferie in pezzi di città felice disseminandole di luoghi per la gente, punti di incontro e aggregazione, dove si celebra il rito dell’urbanità.” (Renzo Piano)

PENSOLATO, COOP. AGRICOLA SOCIALE

Caritas Diocesana Fossano, in sinergia con le organizzaizoni presenti in Manuattenzioni, ha dato vita ad una cooperativa agricola sociale chiamata “Pensolato“, nata ufficialmente il 19 aprile 2017. Una cascina anch’essa da manutenere e un terreno da coltivare. La cooperativa è un esempio di “valore condiviso”: è nata grazie al Progetto Nazionale Carcere, all’imprenditore Dario Armando (Orti del Casalito) e alle associazioni Diapsi e Camminare insieme (Fondazione NoiAltri Onlus). Nella cooperativa 8 detenuti formati nelle Manuattezioni troveranno opportunità lavorativa già a partire dal 2017.